domenica 20 novembre 2011

Pagelle della 7a giornata.


Ottima prestazione della squadra martinese e vittoria sfumata alla fine per un errore evitabile.Partita molto dura in cui i nostri calciatori sono stati costretti a subire numerosissimi falli ed un gioco fisico al limite del regolamento.Come al solito, voto degli osservatori, commento del sottoscritto, frase finale di sfotto'(questa settimana "Autunno")
Terreno di gioco:in buon e condizioni
Clima: Moderatamente freddo
Spettatori: Circa 90.

Mario Gallo
: voto 6,5. Prova convincente del portiere, reattivo e attento anche se con ancora qualche incertezza.Compie un miracolo sul tiro dal cui rimpallo scaturisce il primo gol e non puo'nulla sul rigore. Senza colpe, ma in netto miglioramento. Raccoglitore di olive.
Manuel di Tullio:voto 6.Sempre presente e fa sentire il fiato all'avversario. Deve migliorare tecnicamente e in esperienza. Macina del frantoio.
Fabio Cellucci: voto 6+. Meglio in altre occasioni, qualche sbavatura in piu' stavolta.Costante nel rendimento, ma se gioca piu' concentrato puo' dare ancora di più.Si infortuna da solo, speriamo nulla di grave.Castagno.
Andrea Pironti:voto 7,5. Finalmente il ragazzo inizia a farci vedere un po' di continuità oltre alle sue qualità...e puo' fare ancora molto, molto molto. Una sola parola...allenamento e tiri!Prometta che se diventa ancora più forte resterà con noi almeno per altri 5 anni!Tartufo nero.
Marco Pompilio: voto 6+. Il voto è la media tra l'errore che causa il primo gol(quando pensava di essere Pirlo ma si era scordato di avere i piedi di Materazzi) e il resto della partita quando ha per larghi tratti dominato la sua area. L'errore è grave per uno della sua esperienza,ma bisogna considerare che lui è pur sempre un terzino riadattato per la "vecchiaia" :-)a centrale. Castagna dell'ippocastano(nella foto Pompilio mentre addomestica la palla).
Tommaso Odorisio: voto 5,5. Ha corso molto e preso soprattutto molte botte e il suo impegno mitica il votaccio che avrebbe beccato causando il rigore. Se devi saltare con le mani, se non ci arrivi(ma lui ci arrivava?) è bene saltare sempre con il braccio interno, per provare ad ingannare l'arbitro o dargli almeno una scusa. Se fai un muro tipo volley non ci sono scuse. Sul palo poi è bene mettere gente piu' alta, anche non brava di testa.Ghiro in letargo.
Simone Auriti: voto 6+. Fa il suo bel compitino senza strafare e senza guizzi, ma anche senza correre rischi e commettendo pochi errori. L'ordine nel gioco è in questo caso un grande pregio, considerando che per le assenza ha dovuto giocare fuori ruolo. Olio novello.
Francesco Masciarelli: voto 6,5. Si risveglia dall'apatia che lo aveva preso nelle ultime partite e torna a proporre il buon calcio che la sua tecnica gli permette. Fraseggia bene, ottimo nei triangoli e nel lancio, pecca ancora nelle conclusioni, sopratutto da calcio da fermo e nel fatto che spesso soffra l'irruenza avversaria nonostante abbia un fisico da corazziere. Riccio di castagna.
Piero Fusarò: voto 7. Forse alla sua miglior partita della stagione. Sforna assist e per poco non segna. Per un errore dell'arbitro non causa l'espulsione del centrale francavillese.Presente in quasi tutte le azioni importanti, possiamo e vogliamo aspettarci ancora molto di più da lui.Tartufo scorzone.
Antonio Masciarelli:voto 8- Segna ancora due gol e questo già leggittima il voto; ne sbaglia almeno altri 3 alcuni per colpe non sue, altri da addossare anche a lui, ma è logico che arrivi a volte appannato dovendo coprire tutto il fronte dell'attacco. Se gli troviamo una spalla o se di Meo recupera, puo'essere ancora piu' devastante.Il - è perchè poteva chiudere la partita con un po' piu' di attenzione.Tartufo bianco.
Ricky Sula: voto 6,5. Non fa mancare mai l'impegno, sempre presente negli assist e sotto porta, folleggia per la sua zona di competenza e francamente, a parte un po' piu' di copertura, non gli si poteva chiedere piu' di quest'oggi, mancando i riferimenti soliti dei titolari assenti. Anche lui può fare molto di piu' per le capacità che ha. Gelata mattutina.

SUBENTRI:
Gianpiero di Valentino: voto 6+.subentra a Francesco Masciarelli. Fa il suo come sembre, ordinato, combattivo e corridore come pochi. Sempre prezioso. Noccio.
Alessandro Sartini:voto 6. All'esordio, è presto per capire la sua reale dimensione. Avrà tempo per farci vedere cosa sa fare.Incoraggiamolo.
Cosimo Fusarò:SV.Entra a poco dalla fine, troppo pochi i minuti e nessuna colpa. Ma forse era meglio inserire un giocatore piu' alto almeno per spazzare l'area dalle palle alte.

PANCHINA E DINTORNI:

Antonio Santoleri:voto 7. Subito pronto ad entrare in campo con lo spray magico per soccorrere i giocatori martinesi infortunati, non teme gli sfotto' che provengono dagli spalti da alcuni "anziani" tifosi martinesi.
Lino Marascia: voto 9. Mi scuso innanzitutto per non averlo messo nel sito tra i dirigenti, provvedo subito, non mi avevano avvisato. Rischia grosso minacciando l'arbitro per l'azione del pareggio viziato da un fuori gioco. Anche se era segnalinee, ha difeso i nostri ragazzi dalle ingiustizie, oltre a prender il freddo a bordo campo.
Carlo Santoleri: voto 8.Sprezzante del pericolo e di chiunque (indelicatamente e scioccamente) lo avrebbe deriso, indossa con orgoglio la maglia martinese sebbene non della sua taglia ma almeno di 2 taglie minori. Alcuni(non il sottoscritto che non era presente e non si permetterebbe!) lo hanno definito uguale a tale Mastro Peppe.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Ari 1-4 Tollese. comunque un buon consiglio da dare a questi ragazzi sarebbe: durante i calci d'angolo e cross in aria chi sta sui pali o chi sta sull' uomo che effettua il cross, dovrebbe tenere "SEMPRE" le mani dietro la schiena, l'ho visto fare solo da Marco Pompilio questa cosa durante le partite. Prendete spunto ragazzi, non é una critica ma solo una piccola osservazione. Bravi e complimenti per la bella partita disputata. Arbitro tu si n'omm e merd!

Marco Pantalone ha detto...

grazie per il risultato esatto dell'Ari. correggo.