mercoledì 7 dicembre 2011

Villa Caldari(Ortona):la cittadina


Villa Caldari(chiamata più comunemente Caldari)è una frazione del comune di Ortona. Quest'ultima è una cittadina di 24.000 abitanti situata sopra un colle del litorale adriatico. Il capoluogo si trova a 72 metri di altezza sul livello del mare e l'intero territorio comunale ha una superficie di 70 kmq.È incerta la data di fondazione della città, nota in età antica come Epineion.Ortona rappresentava il porto dell'area e del popolo frentano.In periodo romano la cittadina continuò nel suo sviluppo e dopo la caduta dell'impero divenne un punto fondamentale sotto il controllo bizantino. Nell'anno 803 fu conquistata dai Franchi e annessa alla contea di Chieti. In seguito alla conquista Normanna del 1075 la città venne annessa al Regno di Napoli. Nel 1258 vennero portate ad Ortona le ossa dell'Apostolo Tommaso, provenienti dall'isola greca di Chio, nell'Egeo, dal navigante ortonese Leone Acciaiuoli, di ritorno da una spedizione navale ortonese in appoggio ai Veneziani in lotta contro i Genovesi.Nella prima metà del XV secolo venne costruita la cinta muraria ancora visibile in parte, ad opera del condottiero Giacomo Caldora. Il 30 giugno 1447, a causa delle rivalità tra Alfonso d'Aragona e la Repubblica di Venezia, Ortona fu invasa dai veneziani che distrussero porto, magazzini e arsenale navale senza però riuscire a penetrare nella cinta muraria. A questo periodo risale quindi la costruzione del castello aragonese.Nel 1582 la città venne acquistata da Margherita d'Austria, figlia di Carlo V, duchessa di Parma e Piacenza.
VILLA CALDARI:Le tendenze autonomistiche per creare il Comune di Caldari risalgono al 1750, con una istanza al re di Napoli che non acconsentì alla creazione del comune per le pressioni di Ortona. All'inizio del XIX secolo con l'aumento della popolazione caldarese si presentò nuova istanza per la formazione del Comune di Caldari che venne accolta nel 1811.Successivamente,anche nell'ambito di un progetto di riforma delle Amministrazioni comunali, Ferdinando II decretò la riaggregazione ad Ortona del comune di Caldari, a partire dal 1 gennaio 1840(In pratica Caldari è stato Comune per 29 anni). Caldari sorge a 170 metri sul livello del mare ed ha oggi una popolazione prossima ai 1600 abitanti.

Nessun commento: