domenica 8 aprile 2012

Le pagelle della 17


Terza vittoria consecutiva per la squadra martinese, che oltre a ribadire un ottimo stato di forma fa un ulteriore passo avanti nella formazione di un gruppo compatto ed unito. NOnostante le assenze di molti titolari i sostituti sono stati subito all'altezza, con alcune piacevoli sorprese che ad inizio anno erano molto più di una scommessa e che con la serietà ed il lavoro costante sono riuscite a sbocciare come fiori di primavera. Ora non resta che provare a mantenere la serie positiva contro l'ultima in classifica che però all'andata riservò un brusco risveglio ai nostri ragazzi. Ma siamo sicuri di una cosa...l'ASD San Martino oggi inizia ad essere una vera squadra non solo in campo:complimenti a tutti!
(NELLA FOTO,I TRE MOSCHETTIERI CHE NON TI ASPETTI E CHE DANNO IL MASSIMO PER LA SQUADRA: DANILO PANTALONE, BOMBER MIMMO MASCIARELLI E CARLO SANTOLERI)
CAMPO: In pessimo stato, molto bagnato con numerose pozze d'acqua.
TEMPERATURA: Giornata freddina con improvvisi scrosci impetuosi di pioggia.
PUBBLICO:Circa 50 spettatori

TITOLARI
Simone Capodifoglia:7,5.Ragazzo d'oro, sempre educatissimo,serio e corretto, si allena con costanza e si è fatto trovare sempre pronto durante tutta la stagione. Impegnato solo dalla distanza, non sbaglia mai e sul rigore non ha colpe.
Pino Ricciuti:7,5. Per me scovare un martinese doc che non conoscevo è già una grande gioia. Trovarne uno serio, educato, disponibile, che fa spogliatoio e pure "fregno" è una grandissima sorpresa. Durante la stagione stà crescendo molto, grazie alla sua costanza negli allenamenti.Seconda partita da titolare ed ora capisce che si, anche lui può giocare, e bene, costrendosi l'esperienza calcistica che gli mancava. Non passa nessuno dalla sua parte.
Danilo Pantalone:7+.All'esordio assoluto e pure da titolare, nella sua carriera nato libero, passato ad esterno di centrocampo e poi dietro le punte, si scopre terzino a 32 anni. A settembre non riusciva manco a fare un giro di campo, a gennaio ci voleva una settimana per rimetterlo in sesto dopo un allenamento, oggi ha giocato più di un tempo a buon livello. Bravo davvero per la costanza e la voglia di esserci anche lui. Frà, sei stato proprio grande!
Fabio Cellucci:7+.Solito insormontabile e grintoso baluardo. SIamo sicuri che se non fosse mancato per un paio di mesi avremmo almeno qualche punto in più.
Francesco Masciarelli:6,5.Un pò meno del solito, ma forse l'avversario ed il risultato lo lasciano talmente tranquillo da concedersi alcune pause. Sfortunato sul tocco di mano che da origine al rigore avversario.
Gianpiero Di Valentino:7,5. Corre tanto come sempre e stà tornando non a buoni livelli(da questi non è mai sceso!) ma ai livelli stratosferici che ci ha dimostrato in molte partite. Mezzo voto in più per la concetrazione e la compostezza in campo.
Alessandro D'Anchini:8-. Inizia ad ingranare:ottimi tocchi, buona tecnica e palleggio, riesce a diventare il padrone del centrocampo. Grandi speranze in lui.
Ricky Sula Ferit:4-.Primo tempo da 8 pieno,poi spreca tutto per un siparietto pessimo con Piero. Peccato, i piedi li ha, ora però dopo alcuni episodi disseminati nella stagione, è ora che dimostri di metterci anche la testa.
Piero Fusarò:4-.Anche per lui prestazione da
8 rovinata stupidamente per l'episodio con Ricky. Da lui ci aspettiamo una crescità di personalità e deve iniziare quanto prima questo percorso:se ci riesce, diventerà un grande giocatore.
Antonio Masciarelli:7,5. Avete presente quando siete affamati e la tavola è piena di ogni leccornia tanto da non sapere cosa prender prima? Ecco, questa è la partita di Antonio: voleva segnare, gli avversari erano troppo sotto il suo livello, ma la foga lo stava fregando di brutto. Troppi errori suoi, parete del portiere e vari episodi potevano mandarlo nel pallone. Alla fine risolve tutto puramente di testa e non di piedi: cambia atteggiamento e la partita gira dalla sua. Ennesima doppietta stagionale e 16 gol in classifica cannonieri.

Mimmo Masciarelli:9+. Lo conosco da una vita, abbiamo giocato insieme centinaia e centinaia di partite fino a 6 anni fa, tra partitelle di calcetto, tornei, campionati, partite tra amici sul campo di allenamento. Non è mai stato forte in nessun fondamentale(a parte di testa) pure avendo un bel fisico, ma la cosa che più ti faceva incazzare quando giocava e che "non gli teneva fatto":-). Quest'anno invece ha una serietà negli allenamenti ed una costanza che mai aveva avuto da giovane e che spero aiutino questo grande amico anche fuori dal campo perchè se lo merita. La dimostrazione per tutti, e anche per lui, che quando ci credi e ti impegni ogni cosa è possibile. I piedi sono rimasti gli stessi(di pietra ;-) e pure le gambe(di legno;-)) ed è forse pure più lento di 10 anni fa...eppure oggi gioca meglio, dimostrando che la vera differenza la fanno sempre il cuore e la volontà prima di tutto. Il gol alla fine è solo una ciliegina, il suo percorso di quest'anno è la sua vera vittoria! Grandissimo Mimmo,sono orgoglioso di te e contentissimo per te! Tornando alla partita di oggi, fa un partitone, segna il primo gol che sblocca il risultato, serve un assist ad Antonio e soprattutto in queste condizioni viene quasi da pensarlo titolare nelle prossime gare. Strepitoso.(ps:al momento è l'unico della nostra generazione in campo con buona frequenza...ai nostri tempi raramente era titolare, ma vuoi vedere che stò paraculo si è fatto anni di panchina per arrivare bello fresco alla vecchiaia:-)?)

SUBENTRATI
Carlo Santoleri:7,5.Gioca ottimamente tutto il secondo tempo in un campo ormai impantanato e sembra inarrestabile nel fango. Per lui vale il discorso fatto per Danilo e ad aumentarne i meriti e la difficoltà anche qualche kg in più. Dimostra di poterci stare anche lui in campo dignitosamente e che la voglia e la volontà alla fine sono quelle che contano.
Cosimo Fusarò:6,5. Anche lui gioca una buona fetta di partita, proponendosi spesso. Se migliora dal punto di vista atletico lavorando in allenamento ancora di più può fare ancora meglio.
Andrea Pironti:6,5. Il nostro Dolmen difensivo è tornato:entra sulla fascia sinistra e la sgambata è utile certamente per ritrovare fiato, forma e ritmo partita.

TRIBUNA E DINTORNI
Marco Pantalone e Toni Santoleri: 2. Dopo decenni da migliori giocatori della famiglia, si ritrovano alla soglia dei 38 anni sovrappeso, uno a fare il medico sociale(!;-) l'altro a 300 km di distanza ad applaudire i fratellini minori(da sempre più scarsi) ed a perdere la supremazia calcistica famigliare. Tocca fare uno sforzo per un colpo di coda che ristabilisca il giusto ordine delle cose:-).......possiamo farcela bubu!

LE INTERVISTE DELLA SETTIMANA:CALCIATORE SIMONE CAPODIFOGLIA, SPONSOR MASCIARELLI VINI PREGIATI(seconda ed ultima chiamata), TIFOSO DELLA SETTIMANA IRENE SERPELLINI. POTETE CONTATTARMI PER E-MAIL O FACEBOOK O SE NON AVETE COLLEGAMENTO INTERNET CHIEDERE A QUALCUNO DEI GIOCATORI LE DOMANDE(SIMONE CAPODIFOGLIA, ANTONIO MASCIARELLI, ECC)

Nessun commento: