lunedì 28 maggio 2012

ASD San Martino-Stella Viola Canditellae: 0-1 ma i veri leoni sono i martinesi


(NELLA FOTO, PIERO FUSARO' TAMPONATO ED INVESTITO IN PIENA AREA DOPO UNO SCATTO FELINO E SENZA LA CONCESSIONE SCANDALOSA DI UN RIGORE SACROSANTO)
Ultima partita della stagione per l'ASD San Martino ed ultimo derby. Questa volta sfidano i martinesi i calciatori della Stella Viola Canditellae che giocano le partite casalinghe sullo stesso terreno di gioco in un derby che più derby non si può. I martinesi hanno portato a termine un campionato di tutto rispetto e con ottimi risultati per essere all'esordio e non hanno velleità di classifica, avendo il Francavilla vinto nell'anticipo. Tuttavia tengono tantissimo alla vittoria dopo la sconfitta immeritata per 2 a 1 all'andata con un calcio di rigore contro quasi allo scadere ed alla fine di una partita giocata meglio degli avversari. Questi ultimi invece hanno davanti la partita della vita, potendo centrare con una vittoria i play off per provare a salire in Seconda Categoria. Prima dell'inizio della partita spicca per coreografia, cori ed incitamento la tifoseria martinese, che conta su un centinaio di supporter con lunghe bande di tessuto giallo rosse. Inizia la partita e la palla è subito tra i piedi del ASD San Martino, che gioca nettamente meglio degli avversari, sovrastandoli tecnicamente e sul piano del ritmo. Tuttavia nonostante si riesca a sfondare spesso sulle fasce dove Stefano Di Cola e Ricky Sula fanno il bello ed il cattivo tempo, mancano traversoni realmente pericolosi nell'area del Casacanditella. Quando qualche pallone vagante arriva nell'area piccola è subito preda del portiere ospite, senza dubbio uno dei migliori di tutta la terza categoria regionale. Il San Martino nonostante gioco con grande forza di volontà non rischia molto neanche dietro, forte di una difesa ben registrata e di un attacco avversario per altro molto sterile e più di corsa che di tecnica. Unico brivido una palla persa da Francesco Masciarelli per eccesso di confidenza e una susseguente buona parata di Mario Gallo, nell'unico episodio che lo vede severamente impegnato. Molti i falli sopratutto a centrocampo e nella trequarti del Casacanditella, ma l'arbitro sceglie di non punirli subito, lasciando la partita crescere  a livello di agonismo. Ma il San Martino appare troppo superiore agli avversari e con una buona azione di Piero Fusarò sull'out destro riesce a rendersi pericolosissimo: il giocatore martinese impegnato in una progressione contro il terzino avversario riesce a passargli davanti e viene subito dopo letteralmente travolto in area e da dietro!Scandalosamente l'arbitro non concede il rigore sacrosanto, che già dal vivo era apparso nettissimo e che le riprese da noi realizzate confermano. Il primo tempo si conclude sempre con il dominio martinese a centrocampo e con il Casacanditella arroccato in difesa. Il secondo tempo inizia sullo stesso canovaccio, con i martinesi sempre all'arrembaggio spinti dalla tifoseria e con il Casacanditella a soffrire. Spicca in questa fase l'esterno di destra ospite che spesso, per falli subiti o per furbizia, riesce a farsi dare punizioni preziose dalla sinistra cercando di favorire Colagreco, difensore goleador di Casacanditella che ha realizzato in stagione già 13 gol. Ed alla 5 punizione dalla sinistra della ripresa, è proprio Colagreco a trovare il vantaggio per gli ospiti: punizione dalla sinistra e gran tiro a giro sul secondo palo...Gallo si protende in tuffo ma non riesce a raggiungere il pallone anche perchè questo fortunosamente picchia contro il palo interno e si insacca. Vantaggio immeritato per il Casacanditella ma bel gesto tecnico del difensore ospite. Il San Martino dopo una decina di minuti di shock inizia a macinare di nuovo gioco e campo: Antonio Masciarelli si sbatte da un lato all'altro del campo, in verticale e in orizzontale, spaziando e correndo ovunque ma il bunker ospite non cade:in difesa invece il San Martino non corre altri pericoli, protetto da una prova maiuscola di Cellucci e da un Drini Metushi che cresce notevolmente rispetto al primo tempo. Alla fine la partita termina con la delusione dei martinesi che meritavano almeno il pareggio e con la gioia del Casacanditella che riesce a centrare l'obiettivo play off. Partita dominata nettamente dal San Martino che nonostante alcune importanti assenze, gioca alla grande triturando gli avversari, che trovano la vittoria grazie a due soli punti forti:il portiere e un ottimo tiratore di punizioni.Peccato per la sconfitta di misura su calcio piazzato ma se il Casacanditella quest'anno ha raggiunto il 4 posto allora la prossima stagione i martinesi potranno puntare benissimo a questo traguardo, forti di un anno di esperienza e soprattutto di un tasso tecnico nettamente superiore come emerso nella doppia sfida. A fine partita bellissimo ringraziamento dei tifosi martinesi ai giocatori in campo.

Nessun commento: