mercoledì 29 gennaio 2014

Piazzano-ASD San Martino: 0 a 0 sul campo della capolista.

Ottimo risultato dell'asd San Martino, che impattando per 0 a 0 sul campo della capolista dimostra di potersela giocare alla pari con la squadra di Atessa fino alla fine della stagione. Per lo scontro al vertice torna questa settimana anche la cronaca della partita (tratta da http://www.abruzzowebtv.it)
 L’avvio dei padroni di casa, che nell’occasione indossano una incoraggiante divisa a tinte bianconere, mette in apprensione la retroguardia giallorossa, che si salva con affanno sull’interessante penetrazione in area di Polidoro, che vince una serie di rimpalli e permette alla sfera di arrivare dalle parti di Antichi, che si allunga per il tap in ma non riesce ad indirizzare nello specchio della porta. Sull’immediata ripartenza, gli ospiti protestano per la decisione del signor Fedele di Chieti, che ferma Fusaro, ritenuto in fuorigioco al momento del lancio filtrante di D’Aversa. Anche il Piazzano protesta, anche se piuttosto sommessamente, quando al 12’ il direttore di gara non convalida  la segnatura di Spinelli, che indirizza in rete ma in evidente posizione irregolare. Al 24’ Di Nunzio semina scompiglio all’altezza del vertice d’area, e il pallone arriva dalle parti di Antichi, che tenta la girata a rete, ma viene azzerato dalla provvidenziale chiusura di Odorisio, che poi cade sul pallone con un braccio, ma il signor Fedele non ritiene che l’episodio possa essere sanzionato con la massima punizione. L’ultimo acuto della prima frazione, a ridosso della mezzora, è degli ospiti, con il tentativo di Fusaro che viene anticipato dalla tempestiva uscita di Giarrocco. La ripresa si apre con
l’occasione più propizia della formazione giallorossa, che sfiora il vantaggio con lo scatenato Fusaro, il quale vince il duello con Di Paolo e scarica in porta indirizzando la sfera sul palo più lontano. Giarrocco, in giornata di grazia, si distende ed evita la capitolazione, con la sfera che va stamparsi sul palo e torna in gioco, senza causare altre conseguenze. Al 20’ la capolista torna a proporsi in area avversaria con lo sgusciante Di Nunzio, che cade a terra a contatto con Di Renzo e invoca vanamente la massima punizione. La truppa di Baldini cinge d’assedio la formazione giallorossa, che si difende con ordine concedendo pochi spazi utili alle prime linee piazzanesi. Al 28’ Antichi riceve un pallone d’oro a centro area ma in precario equilibrio termina a terra calciando malamente. La sfida si rianima al 40’, quando Mattia Cirigliano prova la stoccata dal limite, senza particolari soddisfazioni. L’ingresso in campo di Davide Lusi regala maggior imprevedibilità al reparto avanzato piazzanese, ed è lo stesso 15 di casa che al 41’ si produce in una interessante percussione in area marrucina seminando Di Renzo, ma viene intercettato dalla provvidenziale chiusura sul fondo da parte di D’Emilio. In pieno recupero, l’occasione più propizia dei piazzanesi, quando sul suggerimento di Della Rocca, Di Nunzio si distende e appoggia a centro area dove Antichi non riesce ad intervenire, il pallone termina poi sui piedi di Mattia Cirigliano che scarica in porta mancando di pochissimo l’appuntamento col bersaglio grosso. La pressione piazzanese si conclude con l’ottimo lancio in area di Polidoro, che va a pescare Antichi, in evidente giornata no, il quale non riesce ad affondare il colpo. E’ l’ultimo acuto prima del triplice fischio, che va a certificare il titolo d’inverno della squadra biancorossa.
La prossima settimana la capolista riposa, quindi i martinesi hanno la possibilità di nuovo di riavvicinarsi!

Nessun commento: