giovedì 15 maggio 2014

ASD San Martino - Piazzano: 0-1 ma siamo grandi!


Termina purtroppo con una sconfitta il grandissimo campionato dell'ASD San Martino. Nello scontro diretto per la vittoria del girone i martinesi perdono in casa contro il Piazzano per uno a zero, con gol segnato su calcio di rigore per di più intuito dal portiere martinese. I padroni di casa reagiscono bene allo svantaggio arrivato nella prima metà del primo tempo ma mancano numerose azioni da gol, alcune clamorose, che avrebbero potuto portari si al pareggio ma che avrebbero alla fine dato il titolo ugualmente al Piazzano. Gli ospiti rompono gli equilbri al primo affondo della contesa. E’ il 12’, infatti, quando il signor Spagnuolo di Chieti ravvisa il fallo in area di Primavera sullo sgusciante Di Nunzio e non ha nessuna esitazione nell’indicare il dischetto. Dagli undici metri, è lo stesso attaccante piazzanese ad incaricarsi della battuta e della realizzazione che porta i suoi in paradiso. Certo, mancano ancora tanti minuti al termine e per il San Martino c’è il tempo sufficiente per ribaltare lo svantaggio, ma dal punto di vista psicologico il gol quasi a freddo è una vera e propria mazzata, che i giallorossi marrucini cercano di mitigare con un evidente predominio territoriale non suffragato da adeguate finalizzazioni, anche per merito della granitica difesa biancorossa, assolutamente imperforabile, con Giarrocco chiamato in causa al 17’ da un piazzato telefonato che non gli crea particolari grattacapi. La truppa di mister Cellucci insiste in avanti e al 24’ è temibile con la battuta dal limite di Di Cola, di poco fuori bersaglio. A ridosso della mezzora i giallorossi tornano a proporsi con una mischia in area sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, risolto infine dal’avanzato Di Renzo che sparacchia sul fondo. Il Piazzano bada a limitare i danni mentre il San Martino continua incessantemente nella sua infruttuosa opera di rimonta, che persiste anche nel prosieguo della frazione, quando la dea bendata certifica di aver voltato le spalle ai marrucini, che sciupano una colossale opportunità sottomisura con D’Aversa, che davanti a Giarrocco si fa ipnotizzare dall’estremo piazzanese, decisivo nel respingere la minaccia ravvicinata e a rifugiarsi sul fondo con l’aiuto della trasversale. Il portiere del Piazzano è decisivo poco dopo per arginare la conclusione di Fusarò, scattato sul filo del fuorigioco, non ravvisato peraltro dal direttore di gara che lascia proseguire. L’attaccante del San Martino ha sui piedi una nuova opportunità per andare a segno, ma stavolta è il palo a negargli la gioia della rete, per buona pace di Giarrocco e compagni che tirano un grosso sospiro di sollievo per lo scampato pericolo. In chiusura di frazione si rivede la capolista, che cerca di dare il colpo di grazia ai rivali, dapprima col piazzato di Falcone che sorvola i legni della porta di Di Prinzio, e poco dopo con un un nuovo tiro da fermo calciato stavolta da Di Nunzio, che va ad impennarsi di pochissimo sul fondo. Le due squadre vanno al riposo col vantaggio di misura del Piazzano, e col tempo che scorre inesorabilmente, riducendo progressivamente le speranze di rimonta del San Martino, che nella ripresa avrà pochissime occasioni per riaprire i giochi. Al 23’, su uno spiovente da metà campo, lo stacco difensivo di mister Baldini rischia di creare grattacapi a Giarrocco, ma per fortuna reciproca la sfera si spegne sul fondo. Pochi istanti dopo il San Martino spara le ultime cartucce con l’interessante traversone al centro di Franceschini che pesca il solito Fusarò, il cui stacco ravvicinato non riesce a trovare la porta. Il nervosismo comincia a serpeggiare tra i giallorossi, che subiscono due cartellini rossi nelle battute conclusive. Il primo a subìre il temuto provvedimento disciplinare è Pironti, che esce anzitempo per le veementi proteste rivolte all’indirizzo del direttore di gara, il secondo è invece D’Emilio, sanzionato per un fallo da tergo su Polidoro. A questo punto, la sorte dei marrucini è segnata e il triplice fischio del direttore di gara sancisce la storica promozione del Piazzano in Seconda Categoria.
(cronaca tratta da abruzzowebtv)

Nessun commento: