lunedì 2 novembre 2015

Colledimezzo - ASD San Martino: 3 a 2, il mostro del lago!

Non sappiamo cosa ci sia nel lago di Bomba e nella vicina cittadina di Colledimezzo, ma sicuramente da quelle parti vi è qualche giacimento di "kriptonite" nociva ai supereroi dell'ASD San Martino. Se infatti lo scorso anno, molto per colpa dei martinesi, i padroni di casa vincendo la partita avvisarono gli ospiti della possibilità di perdere il campionato, quest'anno un identico black out colpisce la capoclassifica, seppur in maniera diversa. La partita infatti inizia subito con l'ASD San Martino sugli scudi e con i padroni di casa chiusi nella loro metà campo. A metà primo tempo gli ospiti trovano il vantaggio con il primo gol stagionale di Stefano Di Cola, una bomba da fuori area che permette di andare negli spogliatoi in vantaggio. La ripresa sembra confermare la superiorità martinese quando anche Di Crescenzo segna un meritatissimo raddoppio. Ma a questo punto gli ospiti vengono misteriosamente colpiti dalla "sindrome di Colledimezzo": sarà il lago, sarà l'aria, sarà pure un pò di sicurezza dovuta al punteggio ma la partita cambia totalmente. E' il caso forse a riaprirla, un caso che vede il San Martino subire un gol fortuito anche per mancanza di cattiveria agonistica. Ma se è il caso a rimettere in partita il Colledimezzo, è la voglia e bravura dei padroni di casa a caratterizzare tutta la parte restande della ripresa. I padroni di casa, letteralmente travolgenti, prima raggiungono il pareggio meritato e nel finale, grazie ad un ingenuo fallo da penalty, trovano la vittoria insperata. In classifica solo il rullo compressore del Villa Santa Maria approfitta dello stop martinese per issarsi solitario in vetta, mentre il Villamagna resta a distanza.

 Questa la formazione schierata dall'ASD San Martino (salutiamo il ritorno del fotografo ufficiale e tifoso Giovanni De Sanctis e lo ringraziamo per queste e le future foto!)
 
 Di Prinzio
Di Renzo, Ferrara, Palombaro, Di Federico
Di Giuseppe, Di Cola, Giandomenico (s.t. Frattaroli), Sula
Cissè, Franceschini (s.t. Di Crescenzo)

Nessun commento: